«Sembri proprio un ebreo»

Il film è uno dei più belli di Losey (e di Alain Delon, nel suo periodo migliore), straordinario nel trattare il tema della Shoah in modo obliquo, intrecciandolo a quello dell’identità e del Doppio. La sequenza iniziale, che avete trovato qui sopra (grazie all’utente yt educaciònsentimental), continua a raggelarrmi, ogni volta che la vedo. Sulla questione dei tratti somatici avrei una serie di aneddoti piuttosto interessanti che mi riguardano direttamente. Prima o poi ve li racconto – oggi no.